DSH2030

Partners
  • Porto Antico di Genova
  • BF Partners s.r.l.
  • Circle Garage s.r.l.
  • Netalia s.r.l.
  • Aitrust s.r.l.
  • Colouree s.r.l.
  • MaLGa (Machine Learning Genoa Center), UniGe

Digital and Sustainable Harbour 2030

DSH2030 è un nuovo modello di gestione integrata di asset complessi. Il progetto integra elementi di big data, digital twin, machine learning, sensoristica distribuita e intelligente per rispondere alle esigenze di facility management e di sviluppo sostenibile di aree urbane in continua evoluzione.

Il caso di studio prende in esame l’area del Porto Antico di Genova, un frattale complesso che sviluppa in una area limitata esigenze turistiche, produttive, commerciali, socioeconomiche, logistiche. La piattaforma integra dati sulla qualità ambientale, qualità del mare, stato di manutenzione delle strutture, sicurezza, flussi, consumi energetici, idrici, produzione energetica, ecc. per poter caratterizzare scenari di riferimento, individuare buone pratiche, gestire in modo puntuale ed adattivo le caratteristiche dell’area in risposta alle esigenze dei diversi interlocutori diretti e indiretti che frequentano l’area.

foto del porto antico di genova, in particolare il bigo e la pista di pattinaggio in un paesaggio notturno illuminate dalle luci della città
foto sfocata di una folla di gente in un paesaggio urbano con davanti un'infografica composta da pallini azzurri collegati tra solo da linee verdi

ETT contribuisce con strumenti per la raccolta del dato distribuito, strumenti di elaborazione e sintesi, strumenti di divulgazione, strumenti di valorizzazione e restituzione digitale delle informazioni acquisite.

DSH2030 si propone come modello da replicare a vari livelli e da estendersi alle diverse componenti della città a valore turistico. Attraverso le indagini sulle esigenze dell’utenza e del vasto pubblico, viene creato e implementato un modello ad hoc per aumentare l’attrattività dell’area, attraverso una coerente e sapiente gestione degli spazi.

png di un'infografica per il progetto dsh2030, sulla destra un insieme di simboli che descrivono la raccolta e invio dati dal campo collegati poi al disegno di un'antenna del 5g collegato a sua volta all'addestramento modelli e archiviazione e alla pianificazione e supporto decisionale con foto in negativo del porto antico di genova

Il digital twin permette di monitorare e ottimizzare processi di:

Monitoraggio ambientale
Monitoraggio e ottimizzazione delle risorse (acqua, energia, ecc.)
Monitoraggio e simulazione dei flussi di persone e mezzi (di terra e di mare) per fini sia sicurezza sia commerciali (ad esempio per suggerire in che punto e quando lanciare un nuovo prodotto)
Monitoraggio della qualità del sistema costruito.

 

L’utilizzo di un gemello digitale consente anche di interpretare come vengono utilizzati gli edifici e gli spazi costruiti all’interno del waterfront o dell’area di applicazione, quasi sono le relazioni fra spazi indoor e outdoor, quale il livello di accessibilità e di connessioni con il sistema città e come migliorarli.

Scarica l’app MUST DSH2030 per Android e iOS

logo icona del progetto dsh2030 digital and sustainable harbour 2030

Supportiamo la tua crescita digitale