Sale Paganiniane

Comune di Genova

CLIENTE
  • Comune di Genova
I NOSTRI SERVIZI
  • Video Production
  • Allestimento / Multimedia set-up
  • Interaction Design

La riscoperta di Paganini, la sua vita, i suoi strumenti e i suoi luoghi. Uno spazio multisensoriale tecnologico

All’interno delle Sale Paganiniane di Palazzo Tursi dedicate a Niccolò Paganini e ai suoi strumenti, il visitatore riscopre una serie di elementi di allestimento e di tecnologie multimediali implementati da ETT volti ad arricchire la sua esperienza di visita.

La prima sala di visita, Paganini e Genova, racconta gli aspetti più importanti della biografia di Paganini e la sua relazione con Genova attraverso videoproiezioni e approfondimenti.

La terza sala, la Sala dei violini, ospita i due strumenti più amati e utilizzati da Paganini, il Cannone costruito dal Guarnieri del Gesù e il Sivori, realizzato da Vuillaume.

Sala 1 – Paganini e Genova

L’ambiente della prima sala è studiato in modo tale da permettere un approfondimento sulla vita e sugli strumenti del celebre violinista attraverso documenti e video. Una volta all’interno, il visitatore è accolto da una postazione multimediale composta da uno schermo touch e da un video che proietta sulla parete alcune celebri frasi di Niccolò Paganini e di altri importanti personaggi dell’epoca.

Da questa console i visitatori possono consultare liberamente il materiale documentale o avviare i filmati in videoproiezione. L’esperienza multisensoriale diventa completa anche grazie anche all’inserimento di un sistema audio che accompagna le proiezioni.

Sala 3 I violini “Cannone” e “Sivori”

La terza sala consacra i due violini storici Cannone e Sivori e ne celebra la potenza e la pienezza del suono.

All’ingresso di questa sala, il visitatore è accolto da una luce tenue e un leggio touch che gli consente di avviare manualmente l’esperienza sonora dei due violini.

La console infatti presenta 10 pulsanti corrispondenti a 10 grandi opere del violinista: 5 dedicate al Cannone e 5 dedicate al Sivori.

La musica è l’elemento che chiude la visita e che il visitatore può finalmente apprezzare come completamento perfetto dello scenario di Palazzo Tursi. Grazie anche all’utilizzo della nuova illuminotecnica le eleganti sale e gli straordinari ambienti respirano adesso l’atmosfera paganiniana dell’epoca.

Supportiamo la tua crescita digitale