Pre-Show Nazario Sauro

Galata Museo del Mare

CLIENTE
  • Galata Museo del Mare
I NOSTRI SERVIZI
  • Content Production
  • Serious game / Gamification
  • Video Production
  • Design/Manufacturing
  • Interaction Design

La ricostruzione immersiva di un ambiente sottomarino

Il Pre-show Nazario Sauro del Galata Museo del Mare allestito da ETT è una ricostruzione fedele di un ambiente sottomarino dotato di monitor multi-touch, dove i visitatori interagiscono con il capitano virtuale, conoscono la storia e la vita del Nazario Sauro, scoprono i segreti di bordo ed esplorano gli interni.

Il sistema di visita multimediale interattivo è costituito da varie sezioni, ciascuna dedicata a un particolare aspetto del sommergibile e della vita al suo interno. Sono presenti postazioni experience che permettono al visitatore accreditato di sperimentare le proprie conoscenze e conseguire un diploma con la qualifica corrispondente ai risultati ottenuti.

leggio interattivo all'interno della ricostruzione del sommergibile Nazario Sauro realizzata dal museo galata a genova

Il tour coinvolge i visitatori e combina la conoscenza con la curiosità, il divertimento e il gioco. La visita comprende un corso interattivo, con prove e simulazioni di attività di bordo, che consente ai partecipanti di ottenere il “diploma di sommergibilista”.

 

La visita guidata al sommergibile inizia con il video di benvenuto del capitano ai visitatori, che illustra il percorso da seguire per ottenere il diploma al termine della visita. Dopo il saluto del capitano, i visitatori si accreditano per poter interagire con le postazioni multimediali e mettere alla prova le proprie conoscenze. Su uno schermo touch scorre la storia dei sommergibili, raccontata attraverso immagini e testimonianze.

Si prosegue con una sezione dedicata alla descrizione delle unità di cui è composto un sommergibile. Grazie alla tecnologia touch e alla costruzione in 3D dei disegni tecnici del Sauro, il visitatore potrà toccare le diverse sezioni e ruotare le foto specifiche dei singoli componenti a 360°.

Da una ricostruzione di vedetta del sommergibile fedele all’originale, viene simulato un avvistamento all’orizzonte. Attraverso un portellone, il visitatore accede a un ambiente ricostruito sul modello originale del sottomarino.  L’accesso, che avviene attraverso una scaletta, è il primo straordinario approccio al “Nazario Sauro”.

Il principio di Archimede spiega come un sottomarino possa immergersi o emergere a seconda delle necessità, riempiendo o svuotando le casse zavorra del sommergibile, raggiungendo così la quota desiderata.

Uno schermo multitouch propone la vita delle persone che abitavano il sommergibile e le giornate passate in navigazione. Con un semplice tocco sullo schermo, viene rappresentata la giornata tipo di un sommergibilista, che è possibile esplorare fin nei dettagli. 

La seconda prova per conseguire il diploma: due periscopi dotati di realtà virtuale per osservare e successivamente identificare, nei touchscreen collegati, le navi di superficie visualizzate all’orizzonte. L’esperienza si sviluppa attorno a due periscopi, quello originale del Nazario Sauro e uno fedelmente ricostruito, all’interno dei quali viene riprodotta una visione periscopica realizzata attraverso un motore 3D.

La terza prova riguarda l’ascolto e l’identificazione dei bersagli attraverso l’idrofono. Quest’attività porta i visitatori a comparare i rumori sconosciuti con suoni reali come l’ambiente marino, le navi, le balene, i delfini e molti altri.

La quarta prova riguarda la guida virtuale del sottomarino. L’allievo sommergibilista può mettersi alla prova in diverse missioni.

Il percorso è completato: su due postazioni con schermo touch, il visitatore può rispondere a un test a scelta multipla e conseguire il diploma da sommergibilista.

foto all'interno di un corridoio del sommergibile Nazario Sauro, ricostruzione del museo del mare galata. sulla sinistra delle teche con oggetti del capitano, schermi interattivi e cuffie attraverso cui descrivere la vita di Nazario Sauro

Supportiamo la tua crescita digitale