MU-CH Museo della Chimica

Comune di Settimo Torinese

CLIENTE
  • Comune di Settimo Torinese
I NOSTRI SERVIZI
  • Allestimento / Multimedia set-up
  • Exhibition Design
  • Interactive Installation
  • Interaction Design
  • Serious game / Gamification

Stupire, insegnare ed entusiasmare sono le parole chiave del MU-CH, un museo-laboratorio colorato e innovativo dove la scienza si impara toccando

Creare un luogo di cultura scientifica adatto alla cittadinanza, famiglie, bambini e scuole di ogni ordine e grado, in cui si parli di scienza con un linguaggio semplice e comprensibile da tutti e in particolar modo di chimica. 

Ospitato nell’ex fabbrica di vernici Siva – in cui Primo Levi operò per anni come chimico, sorge il MU-CH, il primo museo d’Europa a proporre un percorso interattivo dedicato alla chimica, un luogo a dimensione famiglia che invita i bambini a divertirsi e giocare con la scienza, volto a suscitare curiosità e interesse verso il mondo scientifico già dalla più tenera età

Oltre al percorso multimediale, che con i suoi 28 exhibit esplora 5 macro tematiche, al MU-CH si trovano un planetario-biblioteca per esplorare lo spazio, un laboratorio dove svolgere attività educative su vari temi della chimica e delle STEAM, il C Lab, e il Chemistry bar, un American-bar anni ’80 dove al posto di cocktail vengono servite reazioni chimiche.

MU-CH, che oltre a rappresentare le iniziali di “Museo” e “Chimica”, richiama l’inglese “much”, ovvero ciò che il museo vuole dare ai suoi visitatori: molto – divertimento, educazione, creatività, coinvolgimento, interattività.

 

Il Chemistry Bar presso il Much di Settimo Torinese, il nuovo museo della chimica realizzato da ETT

L’allestimento

Piano terra

Area A – C-LAB

Uno spazio laboratorio in cui i visitatori potranno cimentarsi nella costruzione e conduzione di esperimenti scientifici, un laboratorio con LIM e attrezzatura per reazioni ed esperienze chimiche. 

Area B – Sala conferenze

Uno spazio per corsi di formazione ai docenti, serate rivolte al grande pubblico riguardanti la scienza, la tecnologia, presentazioni di libri, conferenze di stampo scientifico e piccoli spettacoli teatrali.

Area C – Sala lettura e Planetario

La prima biblioteca al Mondo sotto le stelle, dove poter leggere un libro, ma anche osservare la volta celeste e un filmato full-dome che spiega come si sono formati gli elementi chimici.

 

Primo piano 

Area D – Vano scale

L’exhibit Light Pin dà forma alle immagini della fantasia componendole attraverso pixel colorati grazie al plexiglass. La parete della scala presenta le tappe fondamentali della storia della chimica e accompagna i visitatori dall’origine dell’alchimia fino alla chimica moderna. Il centro della scala vede scendere dall’alto appese a fili semitrasparenti, gli elementi che per antonomasia rimandano alla chimica e al lavoro del chimico: la vetreria. Alla sommità della scala è posto l’exhibit Dischi Colorati, composto da 6 spicchi colorati di plexiglas.

Area E – Ingresso sala espositiva

L’immagine di Levi introduce alla sala; a sinistra una grande parete dedicata ai due capisaldi della scienza Chimica: la legge di conservazione della massa di Lavoisier, e la tavola periodica di Mendeleev. Il visitatore potrà giocare con la bilancia a braccia ed esplorare la tavola periodica, facendo girare gli elementi per capire dove si trovino in natura, la configurazione elettronica e le curiosità riguardanti quell’elemento.  

Zona 1 – Stati della materia e gas

Il primo Exhibit è dedicato agli stati della materia: grazie alla simulazione data dalle palline da ping-pong, intese come atomi, e dalla compressione del peso vincolato lasciata all’arbitrio dello stesso visitatore, vedrà gli atomi agitarsi allo stato gassoso, liquido e solido. Il totem introduttivo permetterà l’approfondimento sui rudimenti della tema della Chimica.

Zona 2 – Elettrochimica

Il setting, una casetta, evoca il ricordo della casa, il luogo in cui viene maggiormente usata l’elettricità. Il percorso porta il visitatore a osservare una scarica elettrica, i fulmini generati da una sfera al plasma, disegnare con gli UV sfruttando le proprietà elettriche degli atomi, diventare conduttore di elettricità e giocare con gli elettroni.   

Zona 3 – Materia

Il visitatore si ritroverà a sperimentare la materia in varie forme: sarà possibile giocare con la densità della materia, esaminare le forze di coesione e di adesione che si creano tra atomi e cosa possono generare, come ad esempio le bolle di sapone, nonché sperimentare proprietà di materiali molto particolari come il ferrofluido, o con un elemento puro della tavola periodica, il gallio. 

Nella Zona 4 – Molecole si entrerà in contatto con le due più importanti molecole per la vita, quella dell’acqua e il DNA, mentre nella zona 5 – Reazioni chimiche, troverà un singolo grande exhibit tematico.

Area F – Chemical bar 

Un American-bar anni ’80 che, al posto di cocktail, serve reazioni chimiche! Un laboratorio che prevede micro-show di 10 minuti e la possibilità di giocare attivamente con la chimica.

Bambina che osserva una provetta presso il MUCH di Settimo Torinese realizzato da ETT
Sala del MUCH - il museo della chimica di settimo torinese. allestita da ETT con exhibit

Supportiamo la tua crescita digitale