Read More

ETT e le nuove frontiere del cinema al Torino Film Festival

In occasione del 40° Torino Film Festival, oggi – 30 novembre 2022 – ETT – Gruppo SCAI, Rai Cinema e Anica sono stati protagonisti de “La Scuola in Prima Fila”, appuntamento dedicato ai nuovi linguaggi tra didattica e innovazione ospitato al Museo Nazionale del Cinema di Torino nell’ambito del Piano Nazionale di Cinema e Immagini per la Scuola e promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione.

Focus dell’evento la proiezione per le scuole secondarie di I e II grado dei primi due capitoli del progetto “La Divina Comedia VR” – Inferno e Purgatorio, prodotto da ETT e prossimamente disponibile su Rai Cinema Channel VR. I due corti, realizzati in Realtà Virtuale, consentono di vivere in prima persona il viaggio di Dante attraverso passi selezionati delle due Cantiche.

Durante la presentazione, in un dialogo tra Tommaso Maggi – Marketing strategico e digital Rai Cinema, l’AD ETT Giovanni Verreschi, il regista Federico Basso, il consulente letterario Alessandro Cavallaro e il ricercatore Gabriele Campanella, sono stati toccati i diversi temi afferenti a contenuto, tecnologia e prospettive della VR in ambito edutainment e didattica.

Quando abbiamo iniziato a lavorare su La Divina Commedia VR è stato subito chiaro che si trattasse non solo di un nuovo progetto nel campo dell’utilizzo delle tecnologie a servizio della cultura per ETT e per il Gruppo SCAI, ma anche di un nuovo approccio all’opera di Dante particolarmente adatto ad incontrare il pubblico dei più giovani. Conoscere le Cantiche immedesimandosi con il Poeta stesso, percepire le atmosfere e i personaggi che incontra nella discesa agli inferi o lungo l’ascesa redentrice del Purgatorio, poter quasi vibrare delle sue stesse emozioni e paure sono alcune delle possibilità che i nuovi linguaggi immersivi offrono e che necessitano di grande capacità di dominio non solo delle tecniche cinematografiche 3D, ma anche del contenuto dell’opera stessa. Tutta la produzione, dalla scelta delle terzine sino alla colonna sonora, alla voce di Francesco Pannofino e alla VR, è un’introduzione potente alla Commedia che non toglie nulla alla lettura del testo, ma, anzi, lo avvicina ai ragazzi attraverso l’esperienza e l’emozione
– Giovanni Verreschi, AD ETT

Read More

Un nuovo percorso espositivo per il castello di Saint Pierre

Riapre al pubblico, dopo una chiusura durata 14 anni, il Museo regionale di Scienze naturali Efisio Noussan ospitato all’interno del castello di Saint-Pierre

 

Dopo un accurato restauro che ha interessato sia le parti interne che quelle esterne dell’edificio storico, il  Museo regionale di Scienze naturali Efisio Noussan  al Castello di Saint-Pierre (AO) riapre al pubblico.

ETT è a capo dell’ATI che ha realizzato il progetto e si è occupata, in particolare, di realizzare lo sviluppo software e la progettazione dell’interfaccia grafica per la fruizione dei contenuti multimediali delle sale, oltre alla produzione e la gestione della maggior parte dei contenuti testuali e video.

Il percorso espositivo che si sviluppa su 1200 mq, distribuiti su tre piani e 16 sale, 15 postazioni interattive e diversi filmati immersivi. L’allestimento segue i canoni della moderna museologia scientifica secondo un percorso che alterna tradizione e modernità, testimonianze del passato e risultati di moderne ricerche.  Le postazioni interattive e le videoproiezioni permettono al visitatore di scoprire ambienti naturali e aspetti unici della regione, legati al mondo delle scienze naturali o a cultura e tradizione. 

Il percorso di visita mantiene il doppio registro, basato sul binomio castello-museo, cosicché in ogni sala il visitatore possa apprezzare sia gli aspetti storici dell’edificio, sia il contenuto museale. Il museo offre anche un viaggio negli ecosistemi della Valle d’Aosta, grazie a postazioni interattive che rimandano al territorio e ai diversi ambienti naturali caratteristici della regione ed è luogo di riferimento per notizie, mappe, immagini e curiosità: dalle acque agli alpeggi, dai ghiacciai alle piante monumentali, dal trascorrere del tempo e delle stagioni al clima e alla geologia.

 

Read More

Al Torino Film Festival l’anteprima de “Il Purgatorio- La Divina Commedia VR”

Mercoledì 30 novembre, con Rai Cinema e Anica – Unione Editori e Creators Digitali nella sezione “Le nuove frontiere del cinema”

Il panel su nuovi linguaggi tra didattica e innovazione (ore 09.30)

 

Torino Film Festival (Torino), 21 novembre 2022 – ETT, industria digitale creativa, tra i protagonisti della 40°edizione del Torino Film Festival. La società del Gruppo SCAI sarà ospite di Rai Cinema e Anica – Unione Editori e Creators Digitali partner della nuova sezione “Le nuove frontiere del cinema” all’interno del progetto “La Scuola in Prima Fila” realizzato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino nell’ambito del Piano Nazionale di Cinema e Immagini per la Scuola e promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione.

Mercoledì 30 novembre – alla Mole Antonelliana alle 9.30 – un appuntamento dedicato al mondo della scuola e ai nuovi linguaggi tra didattica e innovazione e un focus su Dante con la proiezione VR e panel di approfondimento sull’anteprima de “La Divina Commedia VR” – Il Purgatorio” di Federico Basso. Una produzione ETT prossimamente disponibile su Rai Cinema Channel VR. Un’opera che offre allo spettatore modalità innovative e altamente immersive di fruizione del mondo immaginato all’interno di uno dei capolavori della letteratura e della poesia mondiale, simbolo dell’identità linguistico-culturale del nostro Paese.

Ospiti del Panel, alle ore 10: Paola Traversa, Coord. Servizi educativi Museo Nazionale del Cinema di Torino; Giovanni Verreschi, A.D. ETT S.p.A. Gruppo SCAI; il regista Federico Basso; il digital storyteller, Alessandro Cavallaro ETT S.p.A. Gruppo SCAI; Gabriele Campanella, Ricercatore Ingegneria del Cinema Politecnico di Torino. Modera Tommaso Maggi, Marketing strategico e digital Rai Cinema.

Sarà presente anche l’ideatrice e curatrice del progetto Adele Magnelli, International Project Manager, ETT S.p.A. Gruppo SCAI.

In anteprima, dunque, la proiezione in lineare e in VR del secondo capitolo “La Divina Commedia VR: Il Purgatorio”. Da un’idea di Adele Magnelli, il corto è scritto e diretto da Federico Basso, su soggetto di Alessandro Cavallaro che ha curato la supervisione scientifica e la selezione dei versi.

Il cortometraggio, della durata di circa otto minuti e trenta, accompagnato dalla voce dell’attore Francesco Pannofino, permette allo spettatore di vestire i panni del Sommo Poeta e di varcare le soglie del Purgatorio per intraprendere il suo viaggio.

Il Purgatorio si manifesta in tutta la sua imponenza: una montagna rocciosa che svetta al centro dell’emisfero australe, nell’oceano. Usciti dall’Inferno, in questo regno è ammesso lo scorrere del tempo: qui si conoscono l’alba e il tramonto, il giorno e la notte, e la luce è declinata in tutte le sue tonalità. Entrato in questo scenario primordiale lo spettatore varcherà in soggettiva, con gli occhi di Dante, la soglia del Purgatorio: una porta nella roccia, custodita da un angelo armato di spada.

La prima cornice è quella dei superbi: anime costrette da enormi massi a guardare dimessamente a terra, là dove sono rappresentate scene di umiltà e di superbia: storie scolpite in altorilievi prodigiosamente animati in un “visibile parlare”.

A seguire le pene degli invidiosi, accasciati al suolo con gli occhi cuciti, e i lussuriosi, che avanzano drammaticamente nel fuoco dell’ultima cornice.

Infine, giunti nel Paradiso Terrestre, appare la donna che ha mosso Dante al viaggio attraverso i primi due regni: Beatrice. Si riaccende l’antico fuoco d’amore, seguito dalla promessa dell’ultima tappa, quella del Paradiso Celeste. Dopo un sofferto pentimento, Dante sarà finalmente pronto a estinguere il ricordo di ogni peccato, ormai “puro e disposto a salire a le stelle”.

Le ambientazioni sono state interamente modellate, sculptate e dipinte in 3D. Animazione di piante, fuoco ed acqua sono state realizzate sulla base di parametri fisici, facendo interagire nelle simulazioni fino a 100 milioni di particelle. Per quello che riguarda la figura umana, che nel Purgatorio diviene più centrale rispetto all’Inferno, si è optato per l’integrazione in compositing di attori ripresi in green screen in quelle scene che prevedono primi piani in cui si percepiscono il volto e le espressioni.

Le scene di folla sono state realizzate riprendendo i movimenti reali di attori (MOCAP: motion capture), e riportando tali movimenti su character 3D. Inoltre, le colonne sonore originali sono firmate da Marco Morini, un’opera che pone particolare attenzione al sound design per arricchire l’esperienza dello spettatore a 360° gradi.

Read More

ETT ad ArtLab 2022

ArtLab. Territori, cultura, innovazione si tiene quest’anno dal 23 al 25 novembre.

La piattaforma indipendente italiana promossa da Fondazione Fitzcarraldo diventa laboratorio di innovazione a Bergamo ospitando 6 seminari e 4 tavoli di lavoro.

Transizione digitale e ruolo delle ICC sono i due seminari a cui anche ETT parteciperà attivamente.

Alle giornate del 24 e del 25 sarà presente anche Giovanni Verreschi, AD di ETT, che sarà rapporteur del seminario “Le condizioni abilitanti per la transizione digitale” e parteciperà al tavolo Competenze e Capacity building.

“Le condizioni abilitanti per la transizione digitale”

Partecipazione e speech di  Sam Habibi Minelli, BM beni culturali, GruppoMeta

Il digitale apre sconfinati orizzonti di archiviazione, di comprensione, di elaborazione di nuovi strumenti e di nuove narrative del patrimonio materiale e immateriale, che richiedono una urgente assunzione di responsabilità di tutti gli attori coinvolti rispetto alla complessità e alla rapidità di evoluzione del paesaggio digitale e alle profonde implicazioni che comporta.

Per maggiori informazioni: https://artlab.fitzcarraldo.it/it/evento/seminario-3-le-condizioni-abilitanti-la-transizione-digitale

“Il ruolo delle icc nei processi di sviluppo economico-territoriale integrato”

Partecipazione e speech di Davide Pantile, Project Manager, ETT

Il PNRR, come anche il Programma Nazionale Cultura e i Programmi Regionali 2021-2027 in corso di approvazione, individuano un ruolo rilevante della Cultura e delle imprese culturali e creative nello sviluppo economico e territoriale. L’analisi delle criticità e delle linee di azione emergenti per affrontarle è oggetto del confronto tra Comuni e imprese culturali titolari di progetti vincitori del Bando PNRR Attrattività dei Borghi.

Per maggiori informazioni: https://artlab.fitzcarraldo.it/it/evento/seminario-1-il-ruolo-delle-icc-nei-processi-di-sviluppo-economico-territoriale-integrato

Read More

The Ocean Race per la prima volta in Italia nel 2023

A Genova il “Grand Finale” dal 24 giugno al 2 luglio

Nel 2023 The Ocean Race, la più straordinaria e dura regata intorno al mondo, compie 50 anni e per la prima volta nella storia arriverà in Italia. La partenza è fissata per il 15 gennaio prossimo da Alicante (Spagna) e l’arrivo è previsto a Genova con il “Grand Finale” dal 24 giugno al 2 luglio 2023.

Genova diventa così capitale mondiale della vela. Nel nuovo Waterfront di Levante sarà allestito l’Ocean Live Park con numerosi eventi e una previsione di oltre 300.000 presenze. Oltre all’arrivo della 14° edizione di The Ocean Race, ci saranno la “In Port Race” e la “The Ocean Race Legends 50th Anniversary Regatta”. E prima che il mondo “arrivi” a Genova sarà il capoluogo ligure a fare il giro del mondo con una “Business Lounge” in ogni tappa in cui verranno promosse le eccellenze del territorio ligure e del “Made in Italy”.

“Il valore di The Ocean Race per Genova, oltre al grande prestigio sportivo dell’iniziativa, è quello di promuovere la nostra città nel mondo: le sue bellezze, le grandi attrattività, l’enogastronomia, il clima, le tradizioni”, evidenzia il Sindaco di Genova, Marco Bucci. “Ma anche i processi innovativi, una realtà in piena evoluzione capace di poter ospitare la fase finale di un evento di livello mondiale come quello che stiamo per vivere. Con questo approccio ci apprestiamo a partire per portare Genova nel mondo grazie a The Ocean Race. Nelle sei tappe in cui sarà presente il villaggio porteremo il nostro orgoglio, le nostre bellezze, il nostro stile aspettando il 24 giugno 2023 quando toccherà a noi fare gli onori di casa. Siamo pronti a raccogliere la grande sfida che stiamo attendendo da anni. Sarà coinvolta l’intera città e dimostreremo di cosa sono capaci i genovesi!”.

“Ci avviciniamo ad un appuntamento storico e atteso”, spiega il Presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti. “Per la prima volta il giro del mondo a vela, uno degli eventi sportivi più importanti a livello globale, si concluderà nel Mediterraneo, e non in luogo a caso, ma proprio a Genova, sempre di più capitale non solo della nautica, ma anche della vela. Genova sarà incoronata regina dei mari ed è pronta a mostrare a tutti la sua bellezza. Attraverso The Ocean Race verranno anche promosse le eccellenze di Genova e della Liguria a una platea di oltre 2 milioni e mezzo di persone. Una promozione del territorio che porterà grande visibilità alla nostra bellissima regione, pronta per accogliere i tantissimi turisti che giungeranno qui per la manifestazione”.

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive. Dal Ministro per lo Sport e le politiche giovanili, Andrea Abodi, al Vice Ministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi. Con il Sindaco Bucci anche l’assessore allo sport e turismo del Comune di Genova, Alessandra Bianchi. E ancora Giovanni Malagò (presidente Coni), Silvia Salis (viceopresidente vicario Coni), Giovanni Toti (presidente Regione Liguria), Evelina Christillin (presidente Steering Committee Genova Grand Finale), Francesco Ettorre (presidente Fiv) e Mauro Pelaschier (velista oceanico).

Genova e la Liguria hanno fatto centro, portando per la prima volta in Italia un evento che non è soltanto sportivo”, sottolinea il Ministro Andrea Abodi. “The Ocean Race è molto più di una competizione, è una meravigliosa avventura, che mette in primo piano un settore industriale importante e cerca di salvaguardare l’ambiente. Lo sport può essere al tempo stesso testimone delle dinamiche sociali e strumento di comunicazione formidabile. Sottolineo anche il grande sforzo finanziario che ha sostenuto la città di Genova – prosegue Abodi – 400 milioni di investimento, 150 pubblici e 250 privati per il nuovo Waterfront di Levante. Questo succede perché c’è una visione: non è un fotogramma, ma un film di sviluppo della città. Mi auguro che dal 24 giugno al 2 luglio a Genova ci sia una presenza viva dell’intero sistema Paese, e che per il futuro ci sia una nuova candidatura, perché questi eventi hanno bisogno di continuità nel tempo: meritiamo di più di una tappa finale”.

“Un grande evento internazionale che rilancia l’Italia come autentica protagonista del Mar Mediteranneo. Una competizione e, al tempo stesso, un’avventura che mette al centro dell’attenzione il mare, con una forte sensibilizzazione sulla sostenibilità. Le barche in partenza da Alicante attraverseranno il globo prima di arrivare Genova, un viaggio lungo in cui saranno messaggere di pace. Un onore per Genova e per l’intera nazione ospitarne l’arrivo”, evidenzia Edoardo Rixi, viceministro alle Infrastrutture. 

“L’arrivo di The Ocean Race è un lustro per Genova e la Liguria ma anche e soprattutto per tutto il sistema sportivo italiano”, sottolinea il Presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Siamo apprezzati per la nostra storia, per i risultati ma anche per la capacità di organizzare questi grandi eventi”.

L’impegno è massimo sia nella parte sportiva che in quella comunicativa e di sostenibilità”, racconta Richard Brisius, Presidente di The Ocean Race. “Quest’ultimo è un punto centrale di tutto il progetto e il Genova Process è un percorso davvero straordinario che ci porterà alla bozza di Dichiarazione dei Diritti degli Oceani da presentare alle Nazioni Unite. Genova è il cuore di questa regata intorno al mondo e lì festeggeremo 50 anni con una straordinaria regata “ The Ocean Race Legends 50th Anniversary Regatta”. Sono circa 2000 i velisti che hanno preso parte a The Ocean Race in questo lungo percorso. A Genova ci aspettiamo numerose “legends” e potremo rivedere barche storiche che hanno scritto pagine epiche di questa magnifica avventura. Il “Grand Finale” di Genova sarà davvero importante. I team correranno verso un traguardo mediterraneo per la prima volta in 50 anni di storia, sfidandosi per i punti finali della classifica. E in caso di pareggio il posizionamento finale della In-Port Race che si svolgerà a Genova fornirà il punteggio per determinare le posizioni nella classifica generale. Genova, insomma, giocherà un ruolo emozionante e decisivo in questa quattordicesima edizione di The Ocean Race“.

Il giro del mondo è suddiviso in 8 tappe con le seguenti partenze: Alicante (15/1), Capo Verde (25/1), Cape Town (26/2), Itajaí (23/4), Newport (21/5), Aarhus (8/6), Kiel (Fly-by, 9/6), L’Aja (15/6), Genova. Verranno percorse circa 32.000 miglia, attraverso gli oceani Atlantico, Indiano e Pacifico, oltre alle inospitali profondità ghiacciate dell’Oceano Meridionale che circonda l’area prossima all’Antartide. Quella tra Cape Town e Itajaí sarà la tappa più lunga dei 50 anni di storia della regata, una maratona di 12.750 miglia durante la quale le barche passeranno per la prima volta tutti e tre i grandi capi meridionali: Capo di Buona Speranza, Capo Leeuwin e Capo Horn, senza scalo.

Una straordinaria sfida sportiva, una grande occasione di promozione per Genova e l’Italia nel mondo ma anche un forte progetto di sostenibilità. Dal capoluogo ligure è infatti partito il Genova Process, un percorso che vedrà protagonisti i massimi esperti e stakeholder del settore a livello internazionale per arrivare a redigere la bozza di Carta dei Diritti degli Oceani i cui principi saranno presentati a Genova durante il “Grand Finale” e poi consegnati all’Assemblea delle Nazioni Unite, a New York, nel novembre del 2023.

Nell’ultima edizione, The Ocean Race ha attirato 2,5 milioni di visitatori nei villaggi, coinvolto 94.000 ragazzi nel learning program, 20.000 bambini nei workshop sulla sostenibilità e 28.071 ragazzi e adulti nel “Try Sailing”. Sono stati 4.356 I media accreditati per 2,19 miliardi di audience tv news, 2,62 miliardi di lettori sulla carta stampata, 117.129 articoli online, 1,889 miliardi di social media post impressions, 200,7 milioni di social media video views e 168 milioni di interazioni social.

The Ocean Race “Genova The Grand Finale” gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Coni e dell’Unione Stampa Sportiva Italiana. Regione Liguria, Camera di Commercio di Genova, Blue District e Federvela sono i partner Istituzionali. Iren, Rina, ETT e Esselunga sono i partner commerciali

Read More

Il mondo ETT in un’app

ETT è lieta di presentare Il mondo ETT in un’app, un’applicazione che riunisce al suo interno tutto l’universo di ETT.
 
Progetti su misura per musei, territori, brand, imprese: centinaia di storie che entusiasmano e coinvolgono clienti e visitatori, da oggi in un’unica App.
 
Sono i Percorsi a guidare l’utente alla scoperta dei progetti più innovativi ideati dal Gruppo per il mondo dell’arte e della cultura, dei brand e della moda, dei viaggi e del turismo e durante occasioni uniche. Ogni itinerario mostrato sulla mappa include approfondimenti dettagliati con foto, video ed elementi plus, come virtual tour, esperienze a 360° e feature altamente immersive.
Alle ultime novità è dedicata una sezione sempre aggiornata che racchiude e presenta i progetti più innovativi e più amati da utenti virtuali e turisti. 

Una selezione di contenuti in Realtà Aumentata, attivabili ovunque, per un incontro emozionante con l’arte. 

Entra nel mondo ETT

Scarica l’App

Read More

Giovanni Verreschi speaker ad AWS Initiate 2022

Genova, 17 novembre 2022 -(Palazzo Ducale), appuntamento con AWS Initiate per parlare di innovazione e trasformazione digitale tramite gli strumenti di AWS.

Un evento di condivisione per approfondire come il Cloud sta abilitando nuove opportunità di innovazione e trasformazione digitale per Pubbliche Amministrazioni, Università, Scuola e Ricerca, Enti e Istituzioni Sanitarie, e per aziende di ogni settore e dimensione.

Cloud, resilienza e digital transformation – indiscutibili driver di innovazione – sono proprio le tematiche che approfondirà Giovanni Verreschi all’evento organizzato da Amazon Web Services. 

Dal PNRR alla Trasformazione Digitale, la parola Resilienza è sempre più spesso al centro delle conversazioni. La capacità di riprendersi e saper reagire è fondamentale, ma vale la pena porre l’attenzione sullo step successivo, altrettanto necessario: andare oltre la resilienza per evolversi. 

Read More

ETT presenta Talia ad AIXA 2022

Inaugura il 15 novembre 2022 AIXA – Artificial Intelligence Expo of Applications Summit 2022 – il forum dedicato alle applicazioni pratiche dell’Intelligenza Artificiale e delle nuove tecnologie, che si tiene a Milano (15-16 novembre).

Due giorni di eventi con 100 speaker italiani e internazionalialta formazione e aggiornamento professionale.

Un evento in cui aziende, esperti, manager e innovatori si confronteranno sul futuro e sull’impatto nel business delle «emerging technologies», una ricca agenda di tavole rotonde e incontri di condivisione delle esperienze e una delle più lunghe maratone di eventi in Europa dedicata all’AI.

In questa occasione, il 15 e il 16 novembre ETT presenterà Talia – spin off dell’Istituto di Linguistica Computazionale “A. ZAMPOLLI” del CNR di Pisa in collaborazione con GruppoMeta – all’Allianz MiCo di Milano.
Durante l’evento saranno evidenziate le soluzioni software e gli strumenti utili a comprendere e analizzare in profondità un testo – a partire dall’intento della comunicazione fino alla definizione di età e livello di scolarizzazione dell’autore – e tutti i campi applicativi in cui la linguistica computazionale opera con successo, dai beni culturali, alla sanità, fino al turismo e le PA.  Paolo Ongaro, direttore generale di Gruppo Meta, interverrà alla tavola rotonda: I trend più rilevanti dell’ Intelligenza Artificiale applicata al marketing e alla brand image: dal customer marketing all’employer branding moderata dal professore Guido Di Fraia il 15novembre alle 14.45.

Read More

ENGAGE 2022: divulgare scienza e conoscenza – tecnologie e metodi innovativi

“ENGAGE – Divulgare Scienza e Conoscenza – Tecnologie e Metodi Innovativi” si svolgerà nelle date 9-12 novembre 2022 a M9 – Museo del ‘900, Venezia Mestre.

L‘iniziativa si rivolge a tutti coloro che si confrontano – o che intendono farlo – con la comunicazione e divulgazione della scienza e della conoscenza, un workshop che aiuta a sviluppare competenze volte alla crescita professionale in un settore di fondamentale importanza come la comunicazione della scienza.

L’edizione 2022 è promossa da VIS – Virtual Immersions in Science, spin-off della Scuola Superiore Normale di Pisa e parte del gruppo ETT, in partnership con INAF Istituto Nazionale di Astrofisica, M9 – Museo del ‘900, Ca’ Foscari – DAIS, Bio4Dreams e Focus.

 

Dalle tecniche di divulgazione allo storytelling, dalle pratiche di public engagement al ruolo delle nuove tecnologie per comunicare scienza e conoscenza: solo alcuni dei temi che verranno esplorati e messi in pratica nei quattro giorni del workshop.
Buona parte delle giornate sarà dedicata al project work, in cui i partecipanti metteranno in pratica quanto appreso dagli interventi.

A questo link, il programma completo dell’evento.

Per maggiori informazioni, visita il sito https://engage.vis-sns.com/

 

Read More

1992 – Piano per Genova – ETT sponsor della mostra

In occasione del trentesimo anniversario dell’Expo ’92 Inaugura la mostra “1992 – Piano per Genova”, di cui ETT è sponsor.
 
Dal 5 novembre al 31 dicembre le sale destinate all’esposizione, al 3° piano di Giglio Bagnara a Genova – Sestri Ponente, assumono una forma nuova e suggestiva anche grazie all’installazione multimediale realizzata da ETT, attribuendo nuovi significati a spazi che sono nati per altre funzioni (proprio come il progetto di Piano per il Porto Antico) e trasformandosi in una nostra “wunderkammer” dell’Expo.
 
Città e porto si fondono in nell’immaginario e nell’opera di Renzo Piano grazie a foto, proiezioni, documenti e disegni.
Una narrazione inedita dell’opera architettonica immaginata da Piano per trasformare il vecchio Waterfront della città di Genova e un racconto del contesto storico e politico di quel periodo, che consentì al Sindaco Cerofolini di attuare la straordinaria visione di Piano.

La mostra “1992. Piano per Genova” è a cura di Antonio Lavarello e Emanuele Piccardo, organizzata da Maria Montolivo e Giglio Bagnara in collaborazione con la Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova e con la partecipazione di Acquario di Genova S.p.a., Costa Edutainment, Cambiaso&Risso, Porto Antico di Genova S.p.a., Bluwork S.r.l.s. e Vernazza Autogru S.r.l.

Una suggestiva full-immersion tra le trasformazioni urbane e culturali del capoluogo ligure.