ETT partecipa in rappresentanza delle regioni ai tavoli tecnici nazionali per le politiche attive

Continua il lavoro di ETT al fianco delle Regioni per la definizione del nuovo flusso di gestione del Reddito di cittadinanza. Sono stati promossi tavoli tecnici con i rappresentanti di tutte le Regioni e dell’Anpal, Agenzia nazionale delle Politiche Attive, per discutere in maniera più approfondita delle misure contenute nel D.L. n. 4/2019 per la gestione del Reddito di cittadinanza.

La costituzione di un Tavolo tecnico congiunto consente di realizzare un sistema di collaborazioni tra Regioni e l’Agenzia Nazionale per la definizione delle attività necessarie all’attuazione del Reddito di Cittadinanza che comporta la definizione di nuove regole tecniche e amministrative uniformi su tutto il territorio nazionale. In particolare, sono in corso di definizione:

–          le regole tecniche ed operative per la gestione del Reddito di Cittadinanza e degli impatti che questa misura avrà sui servizi per l’impiego

–          le modalità di monitoraggio delle azioni di politica attiva di accompagnamento al lavoro promosse per i beneficiari dal Reddito di Cittadinanza

–          le regole di cooperazione e condivisione delle informazioni tra i vari stakeholder istituzionali coinvolti nel processo (Centri per l’Impiego, Regioni e Province Autonome, Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, ANPAL, INPS, Comuni, etc.)

ETT si appresta quindi a sviluppare, in collaborazione con le Regioni, un modello di rete di servizi idoneo ad accompagnare le persone destinatarie del Reddito agevolando e migliorando l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, supportando al contempo le pubbliche amministrazioni nel piano di rafforzamento dei servizi per l’impiego definito a livello nazionale.