Giornata internazionale dei musei: le 5 proposte di ETT

Locandina della Giornata internazionale dei musei – ICOM DAY

In occasione dell’International Museum Day, ecco 5 proposte ETT da visitare in giro per l’Italia. 

MEI – Museo nazionale dell’Emigrazione Italiana

Il MEI – Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana si trova a Genova presso la Commenda di San Giovanni di Prè. Oltre a raccontare l’identità di una città strutturalmente legata al fenomeno migratorio, le 16 sale del museo narrano oltre 200 storie di emigranti grazie a 1300 immagini d’archivio70 postazioni multimediali, 65 monitor e 25 proiettori laser.

La figura umana è al centro del racconto: non solo emergono i profili, i volti e le espressioni di chi è partito, ma il visitatore stesso può scegliere uno tra i 5 profili di persone in viaggio (1800-2000), scoprire la loro storie e le motivazioni che li hanno spinti a lasciare l’Italia. 

Sfoglia la Gallery su Il Secolo XIX

Genova, Commenda Pre - l'inizio del percorso presso il Museo Nazionale Emigrazione Italiana

Museo Fellini

Una sala del Museo Fellini a Rimini

Inaugurato nel 2021 e già eletto tra i migliori 7 musei del mondo dai giornalisti di Condé Nast Traveller, il Fellini Museum è un grande progetto espositivo dedicato al genio di Fellini situato a Rimini.

Il polo museale si articola in modo diffuso su tre percorsi espositivi complementari, tra ambienti indoor e outdoor: Castel Sismondo, Palazzo Valloni (o Palazzo del Fulgor) e Piazza Malatesta.

Installazioni artistiche, aree per spettacoli, mostre, concerti, rassegne, convegni e molto altro, oltre a film, documentari, interviste, costumi e oggetti di scena, spartiti e sceneggiature, disegni del maestro e soluzioni tecnologiche utilizzate per coinvolgere il visitatore.

Leggi la case history dedicata al Museo Fellini

A World of Potential

Oltre ai musei, una menzione speciale va a quest’exhibition interattiva visitabile presso le Procuratie Vecchie, in Piazza San Marco a Venezia.

Grazie a sistemi multimediali ad hoc, gli spazi si configurano come luogo dell’interazione e della condivisione: poter accedere è la parola d’ordine che guida i partecipanti visitatori nella sfida principale della mostra, acquisire consapevolezza di sé in termini di perseveranza, creatività, speranza, leadership, gratitudine, spirito di squadra.

I percorsi di visita delle Procuratie sono studiati per essere affrontati secondo i ritmi preferiti dal singolo visitatore; ci sono spazi per soste, dove mangiare, chiacchierare o, comunque, rimanere. All’ingresso viene consegnato un ticket polivalente, vera e propria Carta di Viaggio, munito di sensori NFC (contactless) che comunicano con tutte le sezioni di A World of Potential. Una dopo l’altra, 16 machine à montrer interative permettono al visitatore di mettersi alla prova, toccare, muovere, sperimentare. La tecnologia invisibile accompagna e coinvolge, dando concretezza agli intangibili temi dell’inclusione sociale e del potenziale umano.

Scopri di più sull’exhibition presso le Procuratie Vecchie di Venezia. 

Museo del Cenacolo Vinciano

Tra i principali siti in Italia riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio dell’umanità troviamo Milano con il complesso della Chiesa e Convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie e uno dei dipinti più celebri al mondo: l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Oggi è possibile lasciarsi accompagnare nella visita alla prima tra le Ultime Cene dall’app ufficiale del Museo.

Il visitatore ha così accesso ad un percorso di visita unico, tramite video e immagini a 360°, realtà aumentata, gamification e  un’accurata narrazione che lo aiuta a comprendere il senso delle scelte operate da Leonardo dal punto di vista tecnico e compositivo.

Leggi la case history – Cenacolo Vinciano.

Tempio del Brunello

Quello del Tempio del Brunello è un percorso immersivo ed emozionale alla scoperta di uno dei vini rossi più famosi del mondo. Racconta Montalcino attraverso un’eperienza completa che dal Brunello si collega alla storia del territorio.

Projection mapping, schermi touch, sound design, sensori, filmati d’epoca e computer grafica, artwall, realtà virtuale e riprese a 360°: il Brunello si racconta al visitatore in un’esperienza immersiva e interattiva tra storia e innovazione. 

Leggi la case history – Tempio del Brunello.

Un momento di degustazione presso il tempio del Brunello