Buone Feste da ETT

Si conclude tra pochi giorni un anno che faticheremo a dimenticare. La pandemia ha velocemente trasformato il nostro modo di vivere, lavorare, socializzare. Ora, mentre restiamo in attesa di ritornare a incontrarci senza rischi per noi e le nostre famiglie, ci ritroviamo a ripercorrere insieme le sfide affrontate nel corso del 2020.

Abbiamo ripensato il nostro approccio all’arte e alla cultura, trovato nuove modalità per presentare prodotti, riconfermato il ruolo della tecnologia come valido strumento per mostrare l’invisibile e spettacolarizzare l’esperienza, anche da casa. Abbiamo messo a disposizione di aziende, brand e musei soluzioni per gestire i flussi in sicurezza e mantenere i contatti con prospect e clienti anche a distanza. Tutto questo in un’ottica di crescita digitale a lungo termine, che potrà continuare anche quando la pandemia globale sarà un ricordo. 

I vent'anni e la nuova sede a Genova

Non è stato certamente l’anno ideale per celebrare un compleanno importante come quello dei vent’anni di attività, immaginavamo di riunire i colleghi da tutte le sedi in una grande festa. Siamo comunque riusciti, se non a festeggiare, quantomeno a cogliere l’occasione per fare un punto sui traguardi raggiunti e sugli obiettivi futuri, approfittando della nuova e spaziosa sede genovese inaugurata ad ottobre.

Le mostre e gli eventi virtuali

I limiti imposti dalle restrizioni dovute al Covid-19 hanno trasformato i tradizionali incontri, convention e congressi in eventi digitali. In questo contesto abbiamo supportato enti e imprese dal punto di vista tecnico, creativo e organizzativo, realizzando eventi virtuali e/o ibridi, azzerando le distanze e garantendo totale sicurezza.

Tra i molti esempi vale la pena citare il Salone Orientamenti, nella sua prima edizione virtuale, con percorsi personalizzati, incontri, b2b e chat live a cui poter partecipare, muovendosi nella ricostruzione 3D dei Magazzini del Cotone di Genova, sede delle precedenti edizioni.

Verso l'anno di Dante

Verso l’anno delle celebrazioni dantesche e in attesa di poter riprendere a visitare il patrimonio culturale e artistico italiano, abbiamo realizzato il riallestimento tecnologico del Museo Casa di Dante, recentemente arricchito anche con un tour virtuale.

Le iniziative in occasione dell’anno dantesco non si concludono qui: da Dante’s Journey – app mobile di gamification dedicata ai siti Patrimonio dell’Umanità della Toscana riprendendo le tematiche del viaggio “ultraterreno” della Divina Commedia – fino a Dante VR, viaggio in Live Action e Realtà Virtuale che realizzeremo nel 2021 in collaborazione con West 46th Films e il Laboratorio Aperto di Ravenna.

La Realtà Aumentata per avvicinare i Brand

La Realtà aumentata si è rivelata, in diverse situazioni, un valido strumento a supporto delle esperienze d’acquisto: diventa possibile, ad esempio, provare virtualmente abiti e accessori, portando i prodotti oltre i confini fisici del negozio. Interagire con un’auto a grandezza naturale senza dover raggiungere lo showroom. È questo il caso di app come quelle realizzate per UnipolSai e per il Museo Lamborghini, entrambe gratuite e disponibili sugli store.

In quest'anno sfidante abbiamo aiutato a crescere Imprese, Brand e Fondazioni. E siamo cresciuti anche noi.

Abbiamo sperimentato il lavoro a distanza, riprogettato le modalità di team work, rinnovato la nostra immagine e la nostra offerta. Questo è il punto di partenza da cui affronteremo gli anni a venire, con il rinnovato ottimismo e lo spirito resiliente che ci contraddistingue.