Le Comunicazioni Obbligatorie compiono 11 anni

Con il Decreto Interministeriale del 30 ottobre 2007, il Ministero del Lavoro ha dato inizio alla telematizzazione delle procedure amministrative attraverso cui i datori di lavoro, pubblici e privati, comunicano ai Centri per l’Impiego, all’INPS, all’INAIL e al Ministero del Lavoro, le informazioni relative ad assunzioni, proroghe, trasformazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro. Il Decreto è entrato in vigore l’11 gennaio 2008, esattamente 11 anni fa: con l’avvio del sistema delle Comunicazioni Obbligatorie On Line – realizzato da ETT per conto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – abbiamo assistito ad una svolta epocale per i servizi pubblici per l’impiego.

Difatti, i vantaggi dell’introduzione del Sistema delle Comunicazioni Obbligatorie On Line vanno oltre la semplice digitalizzazione delle procedure amministrative (non più tante comunicazioni cartacee, ma una unica e online), ma devono essere estesi in modo più ampio al concetto di governance stesso, in chiave tanto operativa quanto strategica.

Basti pensare che la realizzazione della piattaforma tecnologica ha costituito – e ancora oggi costituisce – l’ossatura dei Sistemi Informativi Lavoro, ha posto le basi per la creazione della dorsale di cooperazione applicativa tra i domini Regionali ed il nodo centrale Ministeriale, ha  centralizzato il dato a livello nazionale con miglioramento dell’analisi e comprensione dei fenomeni che regolano il mercato del lavoro e, non ultimo, ha comportato un risparmio diretto per i datori di lavoro stimato in oltre 5 Miliardi di euro.

ETT è, quindi, orgogliosa di aver contribuito all’implementazione di questo servizio, che dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato poi adottato a livello Regionale da Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Lazio, Molise, Marche, Sicilia, mettendo a disposizione del Paese il proprio know how  verso la digitalizzazione dei servizi legati al Mondo del Lavoro e alla percezione di una Pubblica Amministrazione sempre più “smart” e vicina ai cittadini.

 

Maggiori informazioni su https://www.cliclavoro.gov.it/Aziende/Adempimenti/Pagine/Comunicazioni-Obbligatorie.aspx

Inaugurato il primo Museo italiano dedicato a Camillo Sbarbaro
Arriva NUB Pocket, prima tappa: Modena