Arriva NUB Pocket, prima tappa: Modena

NUB-Pocket Modena è realizzata con il sostegno del Fondo Emilia Romagna Social Housing (FERSH) – il Fondo Immobiliare etico dedicato allo sviluppo d’iniziative di Housing Sociale nella Regione Emilia Romagna – gestito da InvestiRE SGR ed è patrocinata dal Comune di Modena, CDP Investimenti SGR e la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Il progetto NUB-Pocket nasce dalla necessità di rendere maggiormente flessibili ed accessibili i contenuti della mostra NUB-New Urban Body, da cui ha avuto origine. La mostra è un progetto di Fondazione Housing Sociale, co-prodotto da Lacittàintorno di Fondazione Cariplo, grazie alla collaborazione di CDP Investimenti SGR (Gruppo Cassa depositi e prestiti).

NUB-Pocket propone in particolare un approfondimento specifico sui temi dell’housing sociale e collaborativo. Inteso come modello residenziale integrato e multidimensionale, l’housing sociale rappresenta un importante contenitore di opportunità e di stimoli rigenerativi per i nostri contesti urbani. Si tratta di un programma dalle grandi potenzialità che può sviluppare progetti di qualità, ad alto impatto sociale, in piena coerenza con le migliori pratiche, nazionali ed estere. La sfida che il modello si pone non si concretizza tanto nel produrre più alloggi ma piuttosto nel cercare nuove soluzioni
abitative integrate ed adeguate ad un’idea di abitare che vada oltre i confini dell’abitazione.

Come la mostra estesa, NUB-Pocket propone una selezione d’interventi realizzati in tutto il mondo che raccontano l’attuale evoluzione dei modi di abitare, lavorare, incontrarsi e le conseguenze positive in termini di trasformazione delle città. La mostra, attraverso un percorso interattivo guidato, tocca quattro ambiti specifici – abitare, lavorare, fare e partecipare, appartenere – e con un’esperienza ludica accompagna il visitatore da un lato nel comprendere in modo diretto e divertente i temi affrontati e dall’altro nel confrontarsi con l’ideazione di un proprio personale progetto ibrido complesso, sia applicando e facendosi ispirare dai contenuti presentati nelle diverse sezioni, sia seguendo le proprie sensibilità e conoscenze.

Sul sito www.newurbanbody.it è consultabile il catalogo completo dei progetti selezionati, e le “Pillole”, ovvero gli elementi base che, insieme all’applicazione Newurbanbody scaricabile dai principali store, permettono a ciascuno di sperimentarsi nella progettazione del proprio NUB.

Il progetto di allestimento è realizzato da ETT S.p.A. La mostra è ospitata negli spazi del Laboratorio Aperto, un progetto realizzato nell’ambito del POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 – Asse 6 “Città attrattive e partecipate” e gestito dal RTI composto da ETT, MBS e Fondazione Giacomo Brodolini.

NUB è concepita come una mostra itinerante: prima di raggiungere Modena nella sua versione tascabile, è stata inaugurata il 24 novembre 2017 presso la Triennale di Milano, a Roma presso il Palazzo degli Esami, il 14 Maggio a Palermo ospite della Facoltà di Architettura a partire dal 15 Giugno ed infine a Genova presso la Chiesa di sant’Agostino, dove sarà visitabile fino al 20 gennaio 2019.

Le Comunicazioni Obbligatorie compiono 11 anni
2018 A Year in Review