Sala Doria e Grimaldi

Client

Comune di Dolceacqua

Activation date

31/05/2017

Il Borgo di Dolceacqua, incastonato tra le vie del Sale, la Provenza e il Mar Ligure, con il suo incantevole paesaggio, il dolce silenzio, il gorgogliare del torrente, il ponte romanico costruito nel Medioevo e il Castello Doria, costituisce un luogo affascinante, che richiama atmosfere di altri tempi.
La vicinanza alla Francia, il bellissimo paesaggio e lo storico legame tra le famiglie Doria di Dolceacqua e Grimaldi di Montecarlo, rendono il Borgo una meta turistica molto apprezzata, sia a livello nazionale che internazionale.

ETT ha collaborato alla realizzazione della nuova sala Doria e Grimaldi del Castello di Dolceacqua, inaugurata il 31 maggio 2017. La sala arricchisce e completa l’allestimento già presente, per celebrare e approfondire l’importanza politica, artistica e culturale dello storico legame tra Grimaldi di Monaco e Doria di Dolceacqua. Una storia mediterranea e un rapporto di 500 anni che saranno valorizzati dal percorso multimediale, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, realizzato da ETT e reso possibile anche grazie al contributo della Compagnia San Paolo di Torino.

Cinque postazioni interattive, con tecnologie touchscreen, sono state aggiunte per scoprire la storia e i legami delle due famiglie attraverso i loro principali personaggi riprodotti anche nei quadri esposti in sala. Leggii multimediali e video completano le informazioni e permettono di sfogliare virtualmente documenti storici altrimenti non disponibili al pubblico. Tutti gli exhibit sono stati realizzati multilingua – italiano, francese e inglese. Lungo il percorso una particolare attenzione è dedicata al Polittico di Santa Devota commissionato a Ludovico Brea e realizzato nel 1517. Voluto da Francesca Grimaldi di Monaco, sposa nel 1491 di Luca Doria di Dolceacqua per dare pace a un territorio in continua guerra tra le due famiglie, è il simbolo del legame tra i due territori da allora mai venuto meno.

“La Sala Doria Grimaldi è contemporaneamente la fine e l’inizio di un percorso. È la realizzazione di un’idea – sottolinea Fulvio Gazzola, sindaco di Dolceacqua - nata in occasione della prima visita di SAS il Principe Alberto di Monaco e del desiderio da me fortemente espresso di contribuire alla promozione del nostro Borgo. Dati i rapporti storici tra Dolceacqua e il Principato, a pochi mesi di distanza da questo primo incontro è nato il progetto di questo nuovo allestimento che oltre alla famiglia Grimaldi ha successivamente coinvolto anche la famiglia Doria – Pamphilj. Oggi con questa Sala il Castello dei Doria di Dolceacqua offre un ulteriore motivo di visita al nostro comune e al nostro territorio 365 giorni l’anno. Sono convinto che questa iniziativa contribuirà a creare un circolo virtuoso turistico tra Monaco, Genova, Roma e Dolceacqua.”

L’allestimento sarà completato da nuovi pannelli espositivi che guideranno il visitatore e, in particolare, si segnala il grande pannello dedicato ai principali siti Doria-Grimaldi oggi visitabili: Palazzo del Principe a Monaco - Montecarlo, Villa del Principe a Genova e Palazzo Doria Pamphilj a Roma.


News