L’ARA COM’ERA

Client

Zètema

Activation date

10/10/2016

Link

http://www.arapacis.it/mostre_ed_eventi/eventi/l_ara_com_era

Photogallery

Dal 14 Ottobre 2016 prende il via l’Ara come’era, un'esperienza in realtà aumentata che racconta la storia dell’Ara Pacis, uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, costruito tra il 13 e il 9 a.c. per esaltare la Pace instaurata da Augusto sui territori dell’impero.

Attraverso la realtà aumentata infatti vengono mostrati l’Ara Pacis ed il suo passato in modo totalmente immersivo, che consente al visitatore di vivere un’esperienza visiva e sensoriale in prima persona.
L’applicazione, riconoscendo la tridimensionalità delle sculture presenti, fa apparire i contenuti virtuali come una continuazione della realtà, per rendere ancora più concreta la partecipazione. Il progetto è realizzato da ETT e prevede la fruizione dei contenuti in 5 lingue diverse: italiano, francese, inglese, tedesco e spagnolo.

Attraverso l’utilizzo di visori Samsung Gear VR e dei dispositivi inseriti, il visitatore effettua un viaggio nella storia, accompagnato da personaggi intenti a celebrare il sacrificio sull’altare dedicato all’imperatore Augusto, circondati da suoni e dalle splendide voci di Luca Ward e Manuela Mandracchia che rafforzano il coinvolgimento, mentre i calchi della famiglia imperiale sembrano riprendere vita e raccontare la propria storia.

Il percorso si snoda in 9 punti di interesse, partendo dal plastico del Campo Marzio Settentrionale; il secondo plastico rappresenta l’Ara Pacis, dove la realtà aumentata consente di assistere al rito sacro con il quale la vittima veniva offerta alle divinità. Il plastico, inoltre, permette la visione delle trasformazioni e dei danni che l’altare ha subito nei secoli.
Il terzo punto di interesse è rappresentato dai calchi dei membri della famiglia imperiale, i quali raccontano gli intrighi che hanno permesso loro di mantenere a lungo il potere. Durante gli altri punto di interesse vengono valorizzati i dettagli dell’Ara Pacis attraverso la ricostruzione virtuale di alcuni di essi, che consente di ripercorrere le tappe delle origini di Roma e della famiglia di Augusto.
Al termine del percorso il visitatore si trova immerso tra sacerdoti, augures e littori in una processione verso il Mausoleo, alla quale prende parte lo stesso Augusto assieme alla sua famiglia.

Una fusione tra storia e tecnologia multisensoriale per vedere l’Ara Pacis come era, comprendere l’aspetto originale e la funzione dell’altare, regalando al visitatore un’esperienza unica che valorizza questo splendido patrimonio di Roma Capitale.

L'Ara com'era: la "magia" dell'Ara Pacis diventa più immersiva grazie alla Realtà Virtuale Da gennaio 2017 Combinando realtà virtuale e aumentata, riprese cinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, L’ara Com’era consente al visitatore una completa immersione nell'antico Campo Marzio settentrionale dove sarà possibile assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano. Dopo il grande successo dei primi tre mesi di programmazione, con 11mila visitatori, L’ARA COM’ERA, il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale di uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, diventa ancora più immersivo e coinvolgente. Cittadini e turisti hanno ora l’occasione di assistere all’innovativo racconto sull’Ara Pacis e sulle origini di Roma ulteriormente potenziato grazie due nuovi punti d’interesse in Realtà Virtuale che, combinando riprese cinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, consentono al visitatore una completa immersione nell'antico Campo Marzio settentrionale dove è possibile assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano.


News

Visualizza tutte le news (5)


Press Review

13/02/2017 - L'Ara com'Era (Fonte: Rai 2 - Sereno Variabile)
13/02/2017 - Un salto al Museo dell'Ara Pacis (Fonte: Stylejump)

Visualizza tutti gli articoli (26)