Torre San Vittorio

Client

Comune di Carloforte

Activation date

26/04/2016

La Torre di San Vittorio, chiamata in questo modo come omaggio a Vittorio Amedeo III Re di Sardegna, risale al XVIII Secolo e venne costruita con lo scopo di difendere Carloforte dai possibili attacchi dal porto.

Successivamente espropriata per esser adibita a scopi scientifici, dal 1898 ad oggi, la Torre-forte viene utilizzata dall'Istituto di Astronomia dell'Università di Cagliari come Osservatorio astronomico ed, unitamente ad altre cinque stazioni nel mondo, costituisce il Servizio Internazionale delle Latitudini (ILS), una rete di osservatori situati sul medesimo parallelo geografico (39°08' N) allo scopo di studiare dettagliatamente il moto di rotazione della terra attraverso misure delle variazioni della latitudine ("Processione degli Equinozi").

In collaborazione con il Mu.Ma Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni di Genova, e grazie al lavoro tecnico del team di ETT S.p.A., nella Torre di San Vittorio è stato inaugurato un museo multimediale, capace di raccontare la storia di Carloforte, partendo dalle sue origini geografiche fino all'arrivo dei coloni nel 1738.

L’esposizione si articola dal piano ammezzato alla terrazza, e unisce elementi tradizionali, come reperti e opere, a tecnologie digitali sviluppate da ETT.

Al piano ammezzato un’esposizione interattiva realizzata attraverso monitor touch e sensori di pressione, spiega al visitatore i principali aspetti della civiltà nuragica in Sardegna; al primo piano invece una proiezione racconta la Sardegna romana, i traffici commerciali e le rotte marittime, mentre una seconda proiezione racconta la nascita di Carloforte; sulla terrazza, infine, tre totem sviluppano le immagini dell’isola e dei principali punti del territorio.

L’allestimento multimediale dell’Osservatorio ed i percorsi di realtà virtuale, immergono il visitatore in un viaggio di ricostruzione storica dal forte impatto scenico, che lo porta alla scoperta di un'Isola unica nel Mediterraneo.


Press Review

30/04/2016 - Il Museo Multimediale (Fonte: carloforteturismo.it)