#ProgettoProvaci

Client

Consorzio Stress

Activation date

12/10/2015

Link

http://www.progettoprovaci.it/

Il progetto europeo “PROVACI - Tecnologie per la PROtezione sismica e la VAlorizzazione di Complessi di Interesse culturale" si è incentrato sulla conservazione dei beni culturali in Italia: nel dettaglio, puntando l’attenzione su sei diversi luoghi di rilevante interesse culturale, il Consorzio Stress, il distretto tecnologico della Campania che ha lanciato il Progetto, ha portato avanti interventi che hanno trasformato tali luoghi in veri propri “dimostratori”. Luoghi come Palazzo Penne e Cerreto Medioevale sono stati recuperati e valorizzati tramite interventi ad alto livello di innovatività tecnologica nel campo edilizio, in grado di donare nuova vitalità a territori privi del vigore originario. Le nuove tecnologie utilizzate al servizio dei beni Culturali sono state protagoniste anche della mostra-evento tenuta il 12 ottobre a Napoli presso la Basilica di San Giovanni Maggiore, nella quale sono stati presentati i risultati del progetto in modalità interattiva. ETT, in qualità di socio del Consorzio STRESS, ha lavorato per le attività di disseminazione degli esiti del progetto, realizzando appositamente per l’evento allestimenti basati su tecnologie innovative, in grado di facilitare la comprensione e la fruizione delle tecnologie sviluppate all’interno di PROVACI. Di seguito il dettaglio degli allestimenti e delle tecnologie realizzate da ETT.

Video brochure
Grazie alle video brochure, “libri” interattivi che permettono di presentare obiettivi e risultati attraverso dei contenuti multimediali, è stato possibile avere delle presentazioni interattive delle attività del Consorzio sempre a portata dio mano. Tramite opportuni sensori posti sulla copertina, la funzionalità di riproduzione video e il relativo audio descrittivo vengono attivati automaticamente all’apertura della video brochure: un elemento di grande impatto emotivo per il fruitore finale.

Videoguide interattive
Le Video Guide sono uno strumento utile per arricchire l’esperienza del visitatore durante il percorso di visita. Nel contesto in oggetto, grazie ad una applicazione di Realtà Aumentata, Federico II ha introdotto l’eccellenza del consorzio, guidando l’utente in un tour della Basilica di San Giovanni Maggiore (NA) e nei risultati del progetto PROVACI e i suoi dimostratori. L’applicazione permette di interagire con dei “marker” che vengono riconosciuti e permettono di far attivare dei contenuti multimediali. La tecnologia in oggetto è supportata da dispositivi videoguide Imagineear, ma le stesse funzionalità sono state sviluppate anche all’interno di un’applicazione per smartphone.

Visita virtuale con Oculus Rift
In vista della dimensione nazionale del progetto, è stata sviluppata una particolare modalità di fruizione dei risultati attraverso delle visite virtuali immersive in alcuni degli ambienti dei dimostratori. Grazie all’innovativa tecnologia di Realtà Virtuale degli “Oculus Rift”, uno strumento che permette di ritrovarsi totalmente immersi in un mondo virtuale, è stato possibile fruire di tre diversi interni del Convento Sant’Angelo D’Ocre, selezionabili tramite un tasto appositamente inserito nelle panche di appoggio. Cancellando completamente il mondo esterno, con il semplice movimento della testa è possibile esplorare contesti completamente nuovi non sperimentabili altrimenti.

Monitor Touch: libro interattivo
L’applicazione, tramite uno schermo touch 48”, attraverso un sistema di tag recogniction, ha permesso di visualizzare specifici contenuti semplicemente inquadrando (nell’obiettivo di una telecamera integrata) tre diversi markers stampati in formato A4. Sono stati proposti 3 marker: il primo raffigura la piantina della Basilica San Giovanni Maggiore ed attiva il video dell’ambiente in oggetto, mentre il secondo rappresenta la piantina del Convento Sant’Angelo D’Ocre ed attiva il filmato associato. Il terzo marker, il logo Stress, permette di fermare e riavviare i video.

Monitor Touch: Videogallery interattiva
Durante lo sviluppo del progetto e la realizzazione dei dimostratori si è realizzato anche diverso materiale multimediale che è stato reso fruibile, oltre che dal portale web, anche su delle postazioni interattive di semplice utilizzo. In particolare la postazione ha offerto le immagini del Convento Sant’Angelo D’Ocre scorrendole tramite un movimento della mano su uno schermo touch 48” orizzontale.

Monitor Touch: Postazione interattiva per l’esplora livelli di lavorazione
L’opera di ripristino di opere murarie richiede diversi materiali e diversi momenti di lavorazione. L’obiettivo di tale postazione è stato quello di riuscire a mostrare l’importanza dei singoli passaggi sviluppando un dimostratore che permette di esplorare i diversi livelli “grattando via” uno strato di lavorazione alla volta.


News


Press Review

19/10/2015 - Provaci, la tecnologia per proteggere i monumenti (Fonte: Repubblica.it - Video)

Visualizza tutti gli articoli (4)