Spatial Spy

Client

King's College London

Activation date

01/05/2015

Link

http://www.teds.ac.uk/

ETT ha proposto la creazione di un gioco che possa rendere più accessibili i test tradizionali sulle capacità di navigazione spaziale, preservandone gli obiettivi e la validità scientifica.
ETT ha sviluppato un aspetto grafico attraente usando i più avanzati strumenti di grafica, integrandoli con la propria creatività e consolidata esperienza nello sviluppo software. Il gioco è stato implementato in stretto coordinamento con l’Università King’s College di Londra con l’obiettivo di selezionare i test, rivisitare i contenuti del gioco e poi sperimentarlo.

Più di un altro gioco...
ETT è esperta nell’uso intuitivo di giochi coinvolgenti: questo funziona in maniera semplice ed automatica e, una volta che il test è stato completato, invia i risultati al database dell’Università. Per motivi di sicurezza, solo l’utente Amministratore (ad esempio Università, ricercatore, etc.) ha accesso al database.

Pur seguendo la validazione scientifica dei test eseguita dai Ricercatori, il gioco è stato sviluppato in un ambiente diverso e più coinvolgente, raggiungendo gli stessi risultati. Lo scopo principale è quello di estendere la possibilità di sottoporsi al test a gruppi più numerosi di persone, raccogliendo i dati attraverso un gioco interattivo e coinvolgente che dura non più di 30 minuti. Il gioco sarà tradotto in spagnolo, francese, russo e cinese, al fine di garantirne l’accessibilità ad un pubblico più vasto.
Il gioco si compone di cinque missioni nelle quali i giocatori diventano spie che devono trovare informazioni segrete sulla loro città. Le missioni prevedono la valutazione delle capacità di orientamento, riconoscimento di mappe e di punti di riferimento. Ogni missione viene presentata cinque volte e diventa sempre più complessa, mettendo alla prova diversi livelli di capacità di orientamento nello spazio.
Dopo una breve presentazione, gli utenti premono il tasto di inizio. Comincia così una sessione di allenamento che permette il movimento libero nello spazio della città. Questa parte spiega come funzionano alcuni elementi basilari del gioco. Nella sessione iniziale, sono presenti anche alcune piccole missioni che consentono all’utente di capire come siano quelle vere e proprie.

Il test presenta una missione dopo l’altra e gli utenti ricevono istruzioni su cosa devono fare in ogni fase. Durante il gioco, il software tiene traccia di ogni compito e di ogni missione.
Il sistema registra anche il tempo che gli utenti impiegano per completare ogni singolo compito (ad esempio per raggiungere un determinato luogo nei test di orientamento o per completare il riconoscimento nelle apposite missioni) e quanti errori commettono nello svolgere ogni particolare incarico.

Se il tempo per svolgere un compito scade o se vengono commessi troppi errori, il sistema registrerà che l’incarico non è stato completato, per indicare quali di essi non siano stati portati a termine.
Dopo che le missioni saranno state completate, apparirà una schermata finale e gli utenti potranno uscire dall’applicazione e condividere i loro risultati su Twitter o Facebook.

La sperimentazione del gioco è iniziata e i dati raccolti finora mostrano una distribuzione normale delle informazioni raccolte per ogni missione.


News


Press Review

18/01/2016 - Gemelli diversi, ma davvero? Lo scopre un gioco italiano (Fonte: Corriere Innovazione - Corriere della Sera)