La Congiura dei Baroni

Client

Comune di Miglionico

Activation date

25/02/2014

Il passato e il futuro si incontrano, nel presente, grazie un percorso espositivo multimediale che permette di scoprire e approfondire le vicende avvenute nel castello del Malconsiglio, teatro nel 1485 della cosiddetta 'congiura dei baroni'. Il percorso interattivo, realizzato da ETT, permette ai visitatori di rivivere, in diversi ambienti del castello, la storia e la congiura di Re Ferdinando di Napoli e dei suoi aspiranti aguzzini.

Il pieno coinvolgimento del visitatore inizia già all’ingresso con la consegna di un “invito” con codice a barre, che ne consente l’identificazione come barone.
La visita prosegue con una postazione multimediale costituita da un libro interattivo che presenta i vari personaggi coinvolti nella vicenda.

Il visitatore, divenuto Visit-attore, tramite una proiezione a grandezza naturale, riceve il benvenuto da parte dell’Arciprete di Altamura, un ecclesiastico famigliare del Barone di Miglionico che lo introduce al banchetto.
La postazione “sala della cena” rappresenta la spettacolarizzazione della cena del Malconsiglio grazie all’allestimento scenografico e a una proiezione a grandezza naturale ad alta risoluzione che, accompagnati da suoni, dialoghi e luci, rendono più suggestiva l’immersione del visitatore nella scena. Nella postazione “Parlando con il Segretario”, la proiezione mostra il Camerlengo che cena in disparte e che rivela la natura ingannevole dell’invito rivolto al Re da parte dei Baroni.
La postazione finale, “il Trono” è costituita da un trono virtuale, su cui viene proiettato il personaggio del Re che rivela di essere riuscito ad ingannare i Baroni e di tramare vendetta invitandoli nella sua sede di Napoli. Grazie alle installazioni realizzate da ETT, la visita al Castello del Malconsiglio diventa un’esperienza suggestiva vissuta in prima persona, contribuendo così al processo di miglioramento della concezione classica di museo, attraverso la realizzazione di un percorso che sia contemporaneamente ludico e formativo, storico e “vivo”.


News


Press Review

Visualizza tutti gli articoli (4)