Sale del Porto di Genova e di Cristoforo Colombo

Client

Galata Museo del Mare

Activation date

05/07/2013

Link

http://www.galatamuseodelmare.it/

Affermatosi negli ultimi anni come una delle realtà culturali italiane più avanzate tecnologicamente, il Galata Museo del Mare (inaugurato nel 2004) ricerca una cura particolare per i suoi allestimenti, fortemente scenografici e improntati alla multimedialità e all’interattività. La formula allestitiva, seguita in sinergia dal Museo e da ETT, è fondata su una costante rivisitazione delle collezioni permanenti, che vengono dotate, volta per volta di nuove strutture informatizzate per la loro migliore valorizzazione. In quest’ottica, il Galata Museo del Mare ha modificato l’area espositiva introduttiva del percorso, relativa al porto di Genova alla fine del Medioevo e alla storia di Cristoforo Colombo, due delle parti più antiche della collezione e soprattutto quelle con i masterpiece più rilevanti, affiancati da monitor interattivi in grado di “spiegare” e “suggestionare” il pubblico.

POSTAZIONE 1 – TOUCH SCREEN “IL PORTO DI GENOVA”
Questa installazione è dedicata a Cristoforo Grassi e al dipinto “Veduta di Genova nell'anno 1481”, anno in cui Colombo lascia Genova. Un touch screen incassato a muro consente al visitatore di “navigare” attraverso i contenuti presenti. Un video introduttivo accoglie l’utente e lo indirizza alla scelta. Toccando l’icona del dipinto – i Genovesi all'assedio di Otranto – parte un video di presentazione sul tema prescelto offrendo la possibilità di approfondire con ulteriori video (storia del dipinto e storia dell’autore). Invece, toccando l’icona della città – Genova nel '400 – appare il dipinto a schermo intero con una serie di punti illuminati su cui cliccare per visualizzare la didascalia e le immagini di approfondimento.

POSTAZIONE 2 – TOUCH SCREEN “I DOCUMENTI DI CRISTOFORO COLOMBO”
Uno schermo touch posto in verticale consente al visitatore di visionare i documenti autografi originali di Colombo. Dopo il video di benvenuto appaiono uno ad uno i documenti fino a comporre il “mosaico” dal quale il visitatore può scegliere quello di interesse e leggerne il relativo “regesto”, ma anche ascoltarlo mentre la parte in lettura viene evidenziata da una riga traslucida.

DIDASCALIE INTERATTIVE IN QR CODE
Per la prima volta a Genova, in un contesto permanente, si potranno sfruttare le potenzialità della tecnologia QR Code. Il Visitatore, con il proprio smartphone o tablet, potrà leggere il QR Code, scegliere la lingua desiderata (italiano, inglese o francese) e consultare pagine web dedicate in cui leggere o ascoltare testi di approfondimento, visualizzare immagini e didascalie. L’obiettivo è creare una “guida” su misura da poter consultare anche una volta tornati casa.


News


Press Review