Coordinatore Regionale Regione Campania

La Regione Campania, dal 19 Maggio 2011 , grazie alla collaborazione di ARLAS - Agenzia per il Lavoro e l’Istruzione della Regione Campania - e al supporto tecnico di ETT, si è dotata di un SIL autonomo per la gestione del mercato del lavoro a livello Regionale.

Tale sistema è costituito da un nodo regionale per le comunicazioni obbligatorie (sistema C.O. regionale) che costituisce il front-end per tutti i soggetti obbligati e abilitati all’invio delle Comunicazioni Obbligatorie sul territorio regionale. Il Coordinatore Regionale costituisce la base del SIL regionale ed è un Sistema che consentirà lo scambio delle informazioni tra il nodo regionale C.O., i SIL provinciali della Campania e il Nodo di Coordinamento Nazionale. In questo modo verrà garantita la Pluriefficacia delle Comunicazioni Obbligatorie attraverso la condivisione delle informazioni con gli enti previdenziali e assistenziali, nonché con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Regione Campania ha così avviato un sistema “autonomo” per il coordinamento, lo smistamento e l’invio delle Comunicazioni Obbligatorie, che andrà a costituire così l’infrastruttura di base del SIL regionale.

Obiettivi

  • Garantire l’evoluzione del Sistema Informativo Lavoro Regionale sulla base delle modifiche normative in atto e della programmazione delle Politiche del Lavoro della Regione Campania;
  • Consentire lo scambio delle informazioni tra il nodo regionale C.O., i SIL provinciali della Campania e il Nodo di Coordinamento Nazionale;
  • Integrare e fornire in maniera più ampia e immediata servizi on-line ai cittadini e alle imprese;
  • Garantire una semplificazione degli adempimenti e dei processi amministrativi.
Caratteristiche del sistema
  • Il Coordinatore è l’infrastruttura di base del SIL regionale, su cui verranno integrati nuovi moduli
  • Il Sistema è basato su strumenti di cooperazione applicativa, che sfruttano la Porta di Domino Regionale – l’infrastruttura software dedicata alla cooperazione, che è stata acquisita in riuso gratuito dal Ministero del Lavoro


News