News

16 Dic 2013

Tavola rotonda Turismo in Calabria e ruolo delle Pro Loco

Una tavola rotonda dal titolo: "Turismo in Calabria e ruolo delle Pro Loco", questa l'occasione per presentare una proposta di legge “Pro Loco” calabresi.

La proposta che porta in calce la firma del Presidente del Consiglio Regionale della Calabria - Francesco Talarico - vuole essere il primo passo per addivenire ad una legislazione uniforme in tutto il Paese su un tema fondamentale come il turismo e che possa essere un esempio per tutte le altre realtà italiane.

La proposta di legge, che dovrebbe essere approvata all’unanimità in tempi rapidi anche in considerazione della strategicità che il turismo riveste per lo sviluppo della Calabria, prevede il riconoscimento alle Pro Loco di un ruolo anche di carattere istituzionale e racchiude in sè l’ambizione di un raccordo permanente fra Pro Loco ed imprenditoria locale rappresentata dall’artigianato, dai prodotti di eccellenza, dai sistemi alberghieri e di accoglienza turistica, puntando ad innovare e a sensibilizzare gli operatori per far crescere la cultura dell’ospitalità e la qualità dei servizi.

Alla tavola rotonda hanno partecipato: Saverio Lo Russo (Direttore Generale Dipartimento Affari regionali Palazzo Chigi), Francesco Talarico (Presidente del Consiglio Regionale della Calabria), Candeloro Imbalzano (Presidente della Commissione "Bilancio , Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale della Calabria), Romano Pitaro (Capo Ufficio Stampa del Consiglio Regionale), Giovanni Verduci (Vice Presidente della Provincia di Reggio Calabria), Alessandra Polimeno (presidente III Commissione Turismo della Provincia di Reggio Calabria), Claudio Nardocci (Presidente dell'Unione Pro Loco d’Italia), Francesco Todaro (Consigliere nazionale UNPLI),Vincenzo Ruberto (Presidente Pro Loco Calabria) e Massimo Cogliandro (UNPLI Reggio Calabria).

In tale contesto ETT ha illustrato la bozza progettuale per la realizzazione di un Sistema Informatico Turistico Regionale che, anche grazie alla definizione di standard condivisi ed alla messa in rete delle Pro Loco e degli IAT, potrà garantire grazie ad una banca dati unica delle attività di promozione territoriale da un lato al turista una conoscenza a 360° dell’offerta regionale e dall'altro alla Regione Calabria ed all'UNPLI la possibilità di avere a disposizione dati certi ed aggiornati circa l’offerta turistica presente sul territorio.

Un sistema informatico che potrà aiutare le Pro Loco e gli Uffici IAT competenti per provincia a strutturare in maniera adeguata i servizi, creando sinergie con le realtà produttive territoriali e che sia in grado di supportare tutte le attività di gestione, supervisione ed erogazione dei servizi da parte dei diversi soggetti presenti sul mercato del turismo regionale, mettendoli in rete fra loro.

Il sistema consentirà agli eventi organizzati dalle Pro Loco di affrancarsi da una logica "campanilistica" dando vita ad una vera e propria rete dell'offerta turistica e culturale regionale.



Per maggiori informazioni:
http://www.calabriaonweb.it/2013/12/16/una-legge-per-la-riscossa-delle-pro-loco-come-ti-trasformo-la-vecchia-zia/